Hi-Tech

A Kojima non piace il nome "Death Stranding: Director's Cut"

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Al "director" Hideo Kojima il nome "Director's Cut" scelto per la versione PlayStation 5 di Death Stranding in arrivo quest'anno, e mostrata nell'ulltimo State of Play di Sony la settimana scorsa, proprio non va giù. Un bel paradosso, considerando che il riferimento appunto è proprio a lui, e al taglio cinematografico che gli piace imprimere alla sue creazioni.

Tuttavia, il buon Hideo oppone alla scelta effettuata evidentemente da Sony un argomento inoppugnabile, rinviando al significato della formula che male si addice alla realtà dell'operazione effettuata con questo upgrade next-gen. Chi ci segue sul canale HDBlog su Twitch, magari ricorderà che proprio quando fu svelato il nome nel corso dell'ultima edizione del Summer Game Fest, ci eravamo interrogati sul perché di questa scelta: si dice director's cut in riferimento a una versione del film integrata rispetto a quella originale che non corrispondeva alla visione originale del regista per motivi di diritti, di risorse o di tempo.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker