Hi-Tech

Microsoft da record durante la pandemia: premio di 1.500$ per tutti i dipendenti

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Microsoft non sarà stata sin da subito favorevole allo smart working, considerandolo "pericoloso" per i rapporti umani che solo in ufficio, fisicamente, si riescono a coltivare, ma almeno riconosce gli sforzi dei suoi dipendenti dopo un anno (abbondante) di difficoltà e sofferenze pagando loro un extra-bonus di 1.500 dollari ciascuno. Il lavoro fatto ha portato a risultati impensabili vista la situazione, e questo l'azienda lo ha notato riconoscendolo con una gratifica.

Il bonus sarà dato a tutti i dipendenti di qualsiasi livello, sia negli Stati Uniti, sia nelle sedi internazionali. E lo riceveranno anche i part time e i precari. Restano esclusi coloro che lavorano per le controllate, vale a dire LinkedIn, GitHub e ZeniMax, aziende acquistate rispettivamente nel 2016, 2018 e 2020. Facendo due conti, per Microsoft si tratta di un'uscita complessiva di circa 200 milioni di dollari. E non è nemmeno stata l'unica società ad elargire un premio ai suoi dipendenti come riconoscimento del loro impegno durante la crisi sanitaria: ad esempio, la stessa cosa ha fatto nei mesi scorsi Mark Zuckerberg con i dipendenti di Facebook.

UN ANNO RECORD PER MICROSOFT

Del resto, per l'azienda di Redmond il 2020 è stato un anno record, nonostante la pandemia. Anzi, suonerà certamente stonato dire così, ma è proprio grazie alla pandemia che Microsoft ha ottenuto risultati eccellenti, spinta da una domanda di servizi cloud e da remoto per studio, lavoro e divertimento mai verificatasi sino a quel momento. Basta scorrere i dati fiscali dell'ultimo trimestre per rendersene conto. In fin dei conti, cosa vuoi che siano 200 milioni di dollari per una realtà che tra gennaio e marzo di quest'anno ha registrato entrate per 41,7 miliardi di dollari?


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker