Hi-Tech

iPhone con Touch ID nel tasto di accensione: ecco il brevetto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Sì al Touch ID su iPhone ma non sotto lo schermo, come invece imporrebbe il trend prevalente nel mondo Android e come probabilmente si aspetterebbero molti degli appassionati della Mela. Questo è quanto si può dedurre dal brevetto scovato e portato alla luce da PatentlyApple, concesso ben due anni prima del lancio della quarta generazione di iPad Air di fine 2020 ma di recente aggiornato (e ri-approvato dallo Us Patent & Trademark Office) per calzare su iPhone.

Gli iPad Air 4 e gli iPhone di prossima generazione potrebbero quindi avere il Touch ID in comune, che nel caso di iPhone si andrebbe a sommare al riconoscimento del volto tridimentsonale, il Face ID, rimasto invece escluso dalla dotazione di iPad Air 4. Il web dibatte da mesi sulla possibilità che su iPhone torni lo sblocco sicuro tramite impronta digitale, ma nonostante manchino poche settimane ormai alla presentazione degli iPhone 13 non è ancora chiaro, in mancanza di indicazioni ufficiali, se il Touch ID possa già ri-debuttare su iPhone 13 e nemmeno se sarà posizionato sotto il display oppure nel tasto di accensione.

Il brevetto pescato da PatentlyApple – intitolato Dispositivi, metodi ed interfacce grafiche per la sostituzione del tasto home – sembra suggerire l'ipotesi di un Touch ID nel tasto di accensione di iPhone, ma vale la pena di ricordare che non tutti i brevetti approvati vengono poi utilizzati, e questo può essere particolarmente vero se si tratta di Apple, azienda che sfugge alle consuetudini ed al contesto. Insomma, bisogna attendere: sia per capire se il Touch ID tornerà sugli iPhone già da settembre o bisognerà attendere il prossimo anno, sia per capire se sarà integrato nel pulsante di accensione come suggerisce il brevetto oppure finirà sotto lo schermo.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker