Hi-Tech

Coronavirus, in Vietnam si dorme in fabbrica per evitare i contagi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Gli operai vietnamiti dei fornitori di grosse aziende tecnologiche come Samsung e Apple dormono in fabbrica per evitare di essere contagiati dal coronavirus SARS-CoV-2, responsabile della malattia COVID-19: lì la pandemia si sta aggravando ancora una volta, e il Paese si sta impegnando al massimo per non compromettere la posizione di grande importanza mondiale nella supply chain tecnologica acquisita negli ultimi anni. Alcune fabbriche hanno allestito grandi dormitori con letti a castello in metallo e materassi in bambù, altre usano enormi quantitativi di tende da campeggio piazzate direttamente sul pavimento in cemento dei capannoni. Samsung ha invece attivato una politica di 100% smart working per tutti gli impiegati, e riorganizzato gli uffici come dormitori.

Nel complesso, tra le aree industriali delle città di Bac Ninh e Bac Giang, il report di Bloomberg parla di almeno 150.000 lavoratori coinvolti; ce ne sono poi altri a Ho Chi Minh, anche se non si sa con precisione quanti (il numero di dipendenti complessivo è di 25.000). Generalmente i cicli di pernottamento in fabbrica sono bisettimanali; chi torna a lavorare dopo essere andato a casa deve affrontare un periodo di quarantena finché non viene certificata la negatività al coronavirus. Un dipendente che ha accettato di parlare alla testata finanziaria statunitense ha detto che l'esperienza non è il massimo – si fa un po' fatica a prendere sonno, soprattutto all'inizio – ma che capisce la necessità e che si tratta di una soluzione temporanea.

Negli ultimi anni il Vietnam, come altri Paesi del Sud Est asiatico, stanno beneficiando enormemente dal lento sgretolamento della posizione di "fabbrica del mondo" della Cina – un po' per l'aumento del costo della manodopera, un po' per la guerra commerciale in corso con gli USA, un po' perché le aziende stesse stanno rivalutando i benefici della decentralizzazione. Le autorità stanno ricorrendo a misure straordinarie per far sì che la pandemia non rovini quanto guadagnato fin qui: per esempio, gli operai delle fabbriche tech sono tra i primi ad avere accesso alle (relativamente) poche dosi di vaccino attualmente disponibili.


Lo smartphone 5G per tutti? Motorola Moto G 5G Plus, in offerta oggi da Stockador a 174 euro oppure da Amazon a 239 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker