Hi-Tech

Jeff Bezos lascia la carica di CEO Amazon: un occhio al futuro ricordando il passato

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Jeff Bezos sta raccogliendo le ultime scartoffie dai cassetti del suo ufficio, e deve farlo in fretta. Sì, perché la scrivania deve essere completamente libera entro oggi, 5 luglio, ultimo giorno di lavoro in Amazon. Del resto la cosa era nota da tempo, e il CEO – ancora per poche ore – si sarà sicuramente attrezzato per non ridursi all'ultimo secondo. L'incipit è volutamente esagerato, visto che Amazon resterà la creatura di Jeff Bezos anche dopo questa giornata. Ci sarà solo un cambio nell'organigramma, con Andy Jassy che da domani ricoprirà il ruolo di Chief Executive Officer mentre Bezos sarà presidente esecutivo del CdA. Nessun colpo di scena, nessun abbandono clamoroso, semplicemente la volontà di affrontare nuove sfide ed avere più tempo da dedicare ad altro. Ad essere cattivi, non è nemmeno da escludere che dietro a questa decisione ci siano anche motivazioni legali. Non potremo mai saperlo, almeno ufficialmente.

UNO SGUARDO AL PASSATO…

E pensare che in realtà si sarebbe dovuto chiamare Jeff Jorgensen: era proprio Jorgensen il cognome del padre, ma quando il piccolo Jeff aveva appena quattro anni sua madre si risposò con un cubano emigrato negli USA di nome Miguel Bezos, da cui il cambio all'anagrafe. Il suo nome completo è Jeffrey Preston Bezos.

La sua creatura più famosa è certamente Amazon, società nata nel 1994 come Cadabra.com e poco dopo rinominata in onore del Rio delle Amazzoni. Inizialmente una libreria online, nel corso degli anni è cresciuta sino ad includere videogiochi ed elettrodomestici. Da una piccola scommessa diventa una solida realtà quotata in Borsa: la scalata all'economia mondiale viene fatta rapidamente, Bezos si arricchisce e Amazon diventa sinonimo di e-commerce.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker