Sport

Azionariato, Palermo FBC 1900 incontra Mirri: “Noi ci siamo”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

Palermo FBC 1900 Supporters Trust incontra il presidente del Palermo Dario Mirri dopo la richiesta di faccia a faccia inviata qualche giorno fa attraverso un comunicato. I tifosi si sono detti pronti a svolgere il loro ruolo per un club in stile “Barcellona”. E il patron rosanero avrebbe richiesto la formalizzazione di una proposta per l’azionariato che venga poi sottoposta a un vaglio.

La nota

Noi ci siamo!! Siamo disponibili nel voler rafforzare e sostenere il nostro Palermo. Vogliamo attivare e condividere un circuito positivo di cittadini e tifosi, insieme uniti e compatti a sostegno del nostro Club”.

“Il processo di costruzione di una rete di tifosi, matura e disposta a sostenere economicamente la squadra, è una attività complessa. Uno dei presupposti necessari, fondanti, è quello di spendersi in prima persona da parte del Tifoso n°1 ( che stia avanti alla stessa società ), unitamente a un unico soggetto con cui condividere il percorso di costruzione necessario. Si tratta di creare un patrimonio umano prima ancora che economico; si tratta di avere ben chiaro l’obiettivo dell’unità dei tifosi e non quello di perseverare nel solo pensiero di volerci suddivisi in gruppi”.

“Siamo pronti a svolgere il nostro ruolo, se la società vorrà fare la sua parte fondamentale. Al momento, però, l’unica risposta ricevuta dal presidente è la richiesta di formalizzare una proposta – già ripetuta in modo chiaro e deciso nel corso dell’incontro – che venga sottoposta a un vaglio non suo. Ribadiamo la nostra posizione: non è neanche pensabile delegare un socio di estrema minoranza, seppur riconosciuto e rispettato, per una operazione che potrà configurarne uno di maggioranza, costituito dall’unità di tutti i Veri Tifosi Fedeli ( Supporters Trust ) ai nostri Colori Rosanero. Così come non è pensabile sottoporsi al vaglio di chi non vuole, di chi non ci credeva allora, come non ci crede adesso. Il presupposto su cui poter costruire è l’apertura di una collaborazione verso un soggetto che sia dei tifosi attivi e partecipativi, su cui trovare unica identità”.

“E’ su questo che il presidente ha il dovere di esprimersi. E se si ha la responsabilità di essere presidente, la parola “dovere” è d’obbligo, possa piacere o meno. Ci auguriamo che l’incontro abbia seguito, che questa società decida di aprirsi veramente ad un modello di azionariato popolare ispirato al Futbol Club Barcelona ed ai tanti percorsi attivi in Italia ed Europa.

L’azionariato popolare deve essere trasparente nella sua gestione e sempre aperto all’ingresso di nuovi aderenti. I soci devono potere partecipare alla vita sociale del CLUB. Tutto questo è fattibile. E siamo certi che sia nell’interesse del futuro del Club innescare seriamente questo volano. Ovviamente non è pensabile che un azionariato ( popolare o diffuso che sia ) trovi le risorse che gli imprenditori non trovano. Ma come nei modelli citati, dando tempo ai processi, i numeri potranno diventare significativi.

Certo è che, per realizzare un sogno, occorre innanzitutto crederci. E il primo a crederci deve essere il presidente. Nondimeno, formalizzeremo nei prossimi giorni la nostra proposta alla società. Forza Palermo Sempre!”

 

L’articolo Azionariato, Palermo FBC 1900 incontra Mirri: “Noi ci siamo” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker