Hi-Tech

La nana bianca più piccola mai osservata ha le dimensioni della Luna

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Una nuova scoperta del Caltech (California Institute of Technology) – pubblicata su Nature – ha una firma tutta italiana, quella dell'astrofisica Ilaria Caiazzo, alla quale si deve la rilevazione della nana bianca più piccola mai identificata. Solitamente una nana bianca ha dimensioni simili a quelle della Terra – pur mantenendo una densità elevatissima – e rappresenta lo stadio terminale della vita di una stella di dimensioni medio-piccole, mentre ZTF J1901+1458 – è questo il suo nome – è poco più grande della Luna e ha un diametro di appena 4.300 chilometri.

Nonostante le dimensioni contenute, si tratta allo stesso tempo della nana bianca con la massa più elevata mai registrata su questa classe di stelle, visto che supera abbondantemente quella del Sole; si tratta quindi di un corpo celeste che detiene due record in un colpo solo. La scoperta di ZTF J1901+1458 è avvenuta grazie agli sforzi congiunti della Zwicky Transient Facility del Caltech, del telescopio Hale a Palomar al Keck, dei telescopi Gaia e Swift, oltre che alla collaborazione con il programma Pan-STARRS (Panoramic Survey Telescope and Rapid Response System) dell'Università delle Hawaii.

La nane bianche sono caratterizzate proprio da dimensioni contenute e una massa incredibilmente elevata che sposta le regole che le governano nel territorio della meccanica quantistica e il caso di ZTF J1901+1458 è particolarmente interessante proprio per via delle sue dimensioni ridotte. Gli studi sulla stella potrebbero aiutare a scoprire alcuni dei misteri che le circondano.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker