Hi-Tech

Apple, i processori a 3nm potrebbero debuttare su iPad nel 2022

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

I processi produttivi per la realizzazione dei processori stanno rapidamente evolvendo e hanno raggiunto limiti strutturali per cui la cosiddetta Legge di Moore, secondo cui “il numero di transistor raddoppia ogni 18/24 mesi”, è stata ormai messa sempre più da parte. Anno dopo anno, tuttavia, i processori sono diventati sempre più piccoli ed efficienti. Dai 32 nanometri del 2009, ad esempio, siamo arrivati ad un processo a 3 nanometri che TSMC è ormai pronto ad utilizzare.

Il produttore taiwanese ha inaugurato alla fine dello scorso anno il nuovo impianto che sarà utilizzato a partire dal 2022 per la produzione di chip a 3nm che dovrebbero consentire una aumento delle prestazioni di elaborazione dal 10% al 15% rispetto alla tecnologia a 5 nm, riducendo al contempo il consumo energetico dal 25% al ​​30%.

Secondo quanto riportato da Nikkei Asia, tra i primi clienti ad utilizzare processori con questo processo produttivo ci sarà Apple e il primo device dovrebbe essere un iPad Pro. Per gli iPhone del prossimo anno, per "motivi di pianificazione", sarebbero previsti dei processori a 4nm. Gli iPhone 13, ormai imminenti, saranno invece dotati di processori A15 da 5nm+, una "versione con prestazioni migliorate" del 5nm che dovrebbe comunque garantire maggiore efficienza energetica e miglioramenti delle prestazioni.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker