Hi-Tech

Cashback di Stato sospeso da oggi: svelato perché Draghi lo ha congelato

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il cashback di stato è ufficialmente sospeso da oggi, 1° luglio e nelle scorse ore il presidente del consiglio, Mario Draghi, è intervento in consiglio dei ministri per spiegare le ragioni della decisione. Come riporta Il Sole 24, fonti di Palazzo Chigi spiegano che il cashback ha un carattere regressivo ed è destinato a indirizzare risorse verso le categorie e le aree del Paese in condizioni economiche migliori. In altri termini, per estremizzare il concetto, i ricchi diventano sempre più i ricchi e i poveri restano poveri.

Si parte dal presupposto che ad usare di più i metodi di pagamento alternativi al contante siano i cittadini del Nord, più in generale chi vive nelle grandi città, con un capofamiglia di età inferiore ai 65 anni, con un reddito medio-alto e una posizione lavorativa diversa da quella dell'operaio o del disoccupato. Queste categorie sarebbero quelle che traggono maggiori benefici dal cashback di Stato, mentre le famiglie meno abbienti non ne avrebbero beneficio, inoltre il costo a carico dello Stato non sarebbe giustificato dall'effetto moltiplicativo del PIL.

Viene messa inoltre in discussione l'efficacia del programma cashback come strumento che favorisce l'utilizzo di metodi di pagamento alternativi al contante: si calcola che circa il 73% delle famiglie già spende usando le carte più del plafond previsto dal programma – vale a dire i 150 euro rimborsabili per le spese effettuate nel primo semestre dell'anno -; in molti casi quindi sarebbe possibile ottenere il rimborso massimo senza modificare abitudini consolidate.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker