Hi-Tech

Cashback di Stato sospeso a partire dal 30 giugno, rimborsi solo per il primo semestre

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

A quanto pare, il Cashback di Stato sarà sospeso: o almeno, questo è quanto sarebbe stato deciso – secondo alcune fonti di maggioranza – durante la riunione della cabina di regia a Palazzo Chigi che si è tenuta ieri. Se la notizia dovesse essere confermata, lo stop arriverebbe a un paio di giorni dalla data di conclusione del primo semestre dell'iniziativa, fissata al 30 giugno. Da luglio dunque si procederà con la liquidazione delle somme accumulate con i pagamenti delle carte registrate al Cashack, ma non ci sarà, per ora, un secondo semestre come inizialmente previsto.

Come è noto, il Cashback di Stato era stato ideato dal governo per incentivare l'uso di bancomat e carta di credito e prevedeva la restituzione sul conto corrente di una somma fino a 150 euro ogni sei mesi per chi avesse effettuato nello stesso periodo almeno 50 pagamenti elettronici. Il periodo previsto era di tre semestri, dunque fino a giugno 2022: vi avevamo spiegato tutto in questo articolo.

Nulla cambia ovviamente per chi ha maturato il diritto al premio: a partire dal primo luglio riceverà l'accredito del rimborso accumulato. I cittadini che hanno aderito all'iniziativa sono 8,9 milioni con 799 milioni di transazioni elaborate, e le persone che hanno raggiunto i requisiti per il rimborso (le famose 50 operazioni con moneta elettronica) sono 5,9 milioni.


Miglior Hardware a piccolo prezzo? Poco X3 Pro è in offerta oggi su a 185 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker