Sport

Filippi: “Io un mago? No, ho trovato la chiave e siamo più sereni”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

L’obiettivo sarà affrontare con grinta e determinazione i playoff. L’allenatore Giacomo Filippi è intervenuto su Zona Vostra, trasmissione in onda su Trm, per esprimere un giudizio sulla stagione e sulla propria formazione.

Oggi guardare indietro serve a poco, bisogna guardare avanti e affrontare presente e futuro prossimo. La squadra lavora bene e in campo gioca su certezze acquisite. Siamo un po’ più sereni senza sbandate o situazioni anomale. Soprattutto si allenano bene in settimana, sono concentrati nel dettaglio e dobbiamo continuare su questa strada”.

Poi l’opinione su Valente, uno dei protagonisti nel finale di stagione: “Secondo me ha la posizione ideale per le sue caratteristiche di progressione. Se gioca davanti non ha quella qualità eccellente che può avere un Floriano o un Santana, ma se parte da dietro è importante per rompere gli equilibri. In fase difensiva gli chiediamo il minimo indispensabile. Fin dal primo giorno abbiamo individuato con lo staff le sue capacità”.

“Io un mago? Assolutamente no – prosegue -. Si è trovata la chiave giusta. Posso solo dire che la mia prerogativa è quella di non mortificare i nostri giocatori ma di metterli nelle condizioni migliori per rendere. Guardiola nel post partita parlava solo di atteggiamento mentale, fantasia e spensieratezza. Secondo me ha ragione: giusto lavorare tecnicamente ma poi devi lasciare l’inventiva al calciatore. Ancora oggi siamo una squadra in costruzione ma siamo una squadra”.

L’allenatore torna sulla gara contro la Virtus Francavilla: “Abbiamo subito qualche infilata tra le linee e abbiamo subito l’avversario solo in tre occasioni, rivedendo le partite ti accorgi tante cose. Nei primi 20 minuti stavamo facendo bene la fase di possesso, un po’ lenti in quella di non possesso. Ma abbiamo tamponato ogni iniziativa avversaria. Infortunati? A parte Almici tutti a disposizione. Lo staff è messo alla frusta, fino a stamattina tutti hanno lavorato e saranno aggregati”.

Le critiche della scorsa settimana? Contro la Cavese una prestazione mediocre, ma ieri ha pareggiato con l’Avellino che ha perso il secondo posto. Abbiamo fatto errori individuali evitabili che si vedono anche in Serie A. La voglia è sempre quella di vincere. Saraniti? Entrato con il piglio giusto e sono contento. Propositivo, cerca di mettersi al servizio dei compagni e prima faceva poco per caratteristiche. ieri un ottimo secondo tempo. A noi un calciatore come lui serve e serve adesso”.

Infine le parole su Silipo, Luperini e il Teramo: “Silipo sono contento del gol. Ha delle grandi caratteristiche tecniche, gli ha dato fiducia. Noi sappiamo che è forte, che da un momento all’altro può risolvere le partite e lavoriamo per farglielo capire. La continuità può essere un limite ma ha 20 anni. Lo teniamo in considerazione in maniera esagerata. Teramo? Squadra forte e costante. Composta da calciatori di caratura e categoria. Luperini lo vedo brillantissimo per me è in condizione eccezionale”.

LEGGI ANCHE

V. FRANCAVILLA – PALERMO 1 – 3, LE PAGELLE IRONICHE DI AMENTA E FERRARA

LE PAGELLE DI GUIDO MONASTRA

PLAYOFF, AL PRIMO TURNO È PALERMO – TERAMO

L’articolo Filippi: “Io un mago? No, ho trovato la chiave e siamo più sereni” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker