Hi-Tech

Deepfake clamoroso: l'ombra del Cremlino dietro al falso portavoce del russo Navalny

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il deepfake è tecnologicamente straordinario, ma può essere utilizzato per scopi ben meno nobili rispetto al mero divertimento. E questa volta la questione è decisamente grossa: a cadere nel tranello sono stati alcuni parlamentari olandesi – la Commissione parlamentare permanente per gli affari esteri, per la precisione – convinti di essere collegati in videoconferenza su Zoom con lo staff del leader dell'opposizione russa Alexei Navalny (foto in apertura). Davanti a loro, però, c'erano solo degli impostori.

I politici olandesi erano certi di parlare con i loro colleghi russi collegati da Vilnius, città in cui il movimento politico anti-Putin lavora per scappare dalla repressione messa in atto dal Cremlino. Chi c'era dunque dietro i falsi volti che si spacciavano per veri e che hanno "profondamente indignato" i membri della Commissione parlamentare olandese? E non solo loro, a quanto pare, visto che il falso portavoce Leonid Volkov aveva intrattenuto precedenti discussioni con altri politici europei nei giorni precedenti (si registrano casi in Estonia, Lituania e Regno Unito).

Un precedente "estremamente preoccupante", questo, che mette in discussione la sicurezza dei rapporti tra gruppi politici di Paesi diversi. "Dobbiamo assicurarci di poter continuare a parlare in modo sicuro a tutti", ha affermato Ruben Brekelmans, membro della Commissione parlamentare. E pensare che il risultato finale del video deepfake era perfetto, tanto da far cadere nella trappola i politici più volte. Sorge così il dubbio che dietro all'agguato tecno-virtuale non ci siano buontemponi qualsiasi, ma veri e propri attori professionisti pagati dallo Stato. Il Presidente della Commissione per gli affari esteri del Regno Unito Tom Tugendhat non usa mezzi termini:


Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Mister Shop King a 709 euro oppure da Amazon a 779 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker