Hi-Tech

Xiaomi riesce dove Apple ha fallito: ecco il pad di ricarica wireless stile AirPower

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Tra i numerosi prodotti lanciati ieri da Xiaomi ce ne sono un paio dedicati a chi guarda con interesse le soluzioni per la ricarica wireless. Si tratta di uno stand e di un pad. Due accessori che per diverse ragioni non sono passati inosservati.

Si parte dal pad di ricarica: in sede di presentazione Xiaomi ha sottolineato che il vantaggio del suo prodotto sta nel fatto che è possibile posizionare il dispositivo da ricaricare in ogni punto del pad, senza dover essere costretti ad allinearlo esattamente con la zona in cui si trova la bobina. Per raggiungere il risultato Xiaomi ha integrato ben 19 bobine all'interno del pad e affrontato la non trascurabile sfida di dissipare adeguatamente il calore generato. Il pad consente di ricaricare 3 dispositivi contemporaneamente (sino a 20W per dispositivo).

Uno dei prodotti mostrati mentre si ricaricava sul pad era un iPhone (ved. prima seconda immagine in alto) e il riferimento non è casuale visto che anche Apple ha provato più volte a lanciare il suo AirPower – un accessorio per la ricarica wireless simile a quello di Xiaomi, annunciato per la prima volta a settembre 2017per poi abbandonare il progetto a causa delle difficoltà legate al surriscaldamento dell'accessorio. Xiaomi può gustarsi la vittoria su Apple dopo aver finalizzato un progetto che ha richiesto due anni, l'utenza occidentale invece non può ancora gustarsi il pad che per il momento resta un'esclusiva riservata al mercato cinese, in cui viene venduto a 599 yuan (poco meno di 80 euro).


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Phoneshock a 649 euro oppure da ePrice a 711 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker