Hi-Tech

Google Chrome 90 caricherà le pagine più in fretta in alcuni scenari

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Dalla prossima versione, Google Chrome completerà in automatico gli indirizzi Web usando il protocollo HTTPS invece dell'ormai vetusto HTTP. È un accorgimento apparentemente banale, ma che potrebbe migliorare in modo tangibile il tempo di apertura dei siti Web: ad oggi, ormai, praticamente tutti i siti usano HTTPS, quindi se il browser passa prima da HTTP, il sito web risponderà che il protocollo è sbagliato. Solo a quel punto il browser riprova con HTTPS e stabilisce con successo la sua connessione. Due tentativi di cui un primo che andrà inevitabilmente a vuoto; tanto vale evitarlo.

Vale la pena precisare che questo scenario si verifica solo quando l'utente scrive un URL incompleto nella barra degli indirizzi: per esempio, digita hdblog.it per arrivare qui su https://www.hdblog.it. Se l'URL viene inserito attraverso altri sistemi, per esempio il completamento automatico dalla cronologia o cliccando un preferito, Chrome usa già l'URL che funziona, cioè quello che inizia con HTTPS.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker