Sport

Squalifica per bestemmia, Cosmi non ci sta: “Siamo in un paese laico”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

Nel post partita di Lazio – Crotone, Serse Cosmi è tornato a parlare della sua squalifica, arrivata per aver pronunciato espressioni blasfeme, e ha colto l’occasione per criticare la norma imposta dalla FIGC.

“Il fatto che tu, anche rientrando nel tuo spogliatoio, non possa lasciarti andare, significa che si è stravolto completamente tutto – afferma l’ex tecnico del Palermo -. Mi auguro che si ritorni presto a prendere in considerazione questo tipo di normativa per quello che riguarda la parola blasfema. Fino a prova contraria, viviamo in uno stato laico“.

Diversi giocatori sono stati fermati per aver bestemmiato in campo, alcuni anche grazie all’aiuto della prova televisiva, come nel caso di Bryan Cristante. Anche Serie C ci sono stati dei casi, fra questi quello del rosanero Lorenzo Lucca.

LEGGI ANCHE  

PAGANESE – PALERMO, LE PROBABILI FORMAZIONI

L’articolo Squalifica per bestemmia, Cosmi non ci sta: “Siamo in un paese laico” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker