Hi-Tech

Vodafone e Fastweb chiedono a TIM oltre 1 miliardo di euro di danni

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Vodafone Italia e Fastweb all'inizio dell'anno, secondo Business Insider, avrebbero denunciato TIM per strategia anticoncorrenziale e richiesto rispettivamente 100 e 996 milioni di euro di danni. Le due cause depositate presso il Tribunale di Milano sarebbero strettamente correlate all'esito dell'indagine Antitrust che l'anno scorso ha portato alla multa di 116 milioni di euro.

Il procedimento iniziato nel 2017 faceva riferimento al progetto Cassiopea, ovvero il cablaggio in fibra di quelle aree a fallimento di mercato che erano state precedentemente snobbate durante la definizione del piano BUL del governo. Una mossa che ai più era sembrata solo un ostacolo all'azione del concessionario dello Stato, Open Fiber. Non solo, il Garante aveva deciso anche di approfondire le strategie di TIM nel mercato all'ingrosso e quello consumer. A distanza di quasi tre anni il responso: "L’Autorità ha ritenuto di dover sanzionare le condotte di Tim volte a ritardare nelle aree dove ce ne sarebbe stato più bisogno lo sviluppo della fibra nella sua forma più innovativa, ovvero l'Ftth (Fiber To The Home). Trattasi delle cosiddette aree bianche, quelle aree cioè dove, in assenza di sussidi, il mercato non giustificherebbe l'infrastrutturazione innovativa".

Azioni "indirizzate a preservare il suo potere di mercato nella fornitura dei servizi di accesso alla rete fissa e dei servizi di telecomunicazioni alla clientela finale" ponendo "ostacoli all’ingresso di altri concorrenti, impedendo sia una trasformazione del mercato secondo condizioni di concorrenza infrastrutturale, sia il regolare confronto competitivo nel mercato dei servizi al dettaglio rivolti alla clientela finale".


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker