Hi-Tech

Mercato tablet, la benzina è finita: domanda sazia, il 2021 sarà negativo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Se il mercato degli smartphone ha vissuto un 2020 turbolento fatto di alti (pochi) e bassi (tanti), altrettanto non può dirsi per quello dei tablet, che con smart working, DaD e lockdown hanno vissuto una seconda – insperata – giovinezza. E le cose sembrano mettersi bene anche per il primo trimestre dell'anno, almeno in Europa e negli altri Paesi che compongono l'area EMEA (dunque anche Medio Oriente ed Africa).

IDC parla di un Q1 2021 in crescita del 17,1% rispetto allo scorso anno, spinto dalla crescente domanda in campo Education a sua volta alimentata – in alcuni casi – da sussidi governativi per l'acquisto di nuovi dispositivi. Ma una volta che questa domanda sarà interamente soddisfatta, ecco arrivare la svolta: il 2021 si chiuderà con un rumoroso -10,5%, inequivocabile segnale di un settore sazio. L'inversione di tendenza è attesa per questa estate, e il calo riporterà il mercato dei tablet a valori più standard, non alterati cioè dall'emergenza della pandemia. La domanda resterà comunque attiva – seppur assestandosi su valori inferiori – data la necessità di alternare lavoro e studio in presenza e a distanza. E qui tablet, notebook e 2-in-1 troveranno terreno fertile per la loro diffusione.

NOTA: IDC include sotto la voce tablet anche i 2-in-1. Per essere definiti tali devono essere dotati di un display LCD o OLED a colori compreso tra 7 e 16 pollici.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker