Hi-Tech

La Russia rallenta Twitter, e minaccia di bannarlo del tutto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il governo russo ha detto che intende rallentare attivamente Twitter, in risposta al rifiuto della piattaforma di cancellare alcuni contenuti proibiti dal Cremlino, relativi (anche) alle proteste contro l'attuale presidente Vladimir Putin; e minaccia di bloccare completamente la piattaforma se non si conformerà alle sue richieste.

La disputa tra le due parti si protrae ormai da settimane; il governo russo (più precisamente il Roskomnadzor, il "Servizio federale per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa") dice che sulla piattaforma sono presenti oltre 3.000 tweet illegali, tra cui alcuni che incitano illegalmente i bambini a prendere parte alle proteste politiche, pornografia minorile, informazioni sull'abuso di droga e post che incitano i minorenni a suicidarsi. La nota stampa aggiunge che Twitter ha ignorato per anni le richieste di cancellazione portate avanti dal governo.

Negli anni, il governo di Putin ha esercitato meno pressioni della Cina sui social network, nonostante i metodi e la tipologia di governo delle due superpotenze sia a tratti accomunabile. Ma i recenti avvenimenti relativi all'oppositore Alexei Navalny hanno scaturito un'ondata di proteste particolarmente veementi, in un periodo in cui la reputazione di Putin è già piuttosto traballante per via della gestione della pandemia di COVID-19; così il Cremlino ha deciso di stringere un po' la sua presa.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker