Hi-Tech

Neutrino nel ghiaccio rivoluziona l'astrofisica: dal buco nero all'Antartide

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Non ce ne accorgiamo, ma in ogni istante veniamo colpiti da miliardi e miliardi di particelle cosmiche che bombardano la Terra alla velocità della luce. É un fenomeno naturale, sempre esistito e che sempre esisterà fino alla fine dei tempi. Certo è che intrappolare uno di questi proiettili non è cosa di tutti i giorni. E l'IceCube Neutrino Observatory in Antartide ci è riuscito.

Per capire cosa è successo bisogna fare un piccolo passo indietro, diciamo di circa 700 milioni di anni, quando una stella è stata attirata da un buco nero. Evento che è stato rilevato un paio di anni fa da un osservatorio in California, così come il bagliore luminoso generatosi nel momento in cui la stella si è avvicinata all'orizzonte degli eventi.

I ricercatori sono riusciti a ricostruire le fasi della morte della stella, fino alla sua spaghettificazione (effetto conseguente all'attrazione della stella nel buco nero, la cui forza di gravità cresce man mano che ci si avvicina al centro: la parte della stella più vicina al centro viene attratta più fortemente rispetto a quella più lontana, e in questo modo il corpo si allunga fino ad avere una forma estremamente sottile, simile a uno spaghetto).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker