Hi-Tech

TV MicroLED: Samsung ottimizza la produzione per abbattere tempi e costi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Samsung Electronics sta pianificando un'importante modifica alla produzione dei TV MicroLED per velocizzare il processo ed abbattere i costi. Come ben sappiamo attualmente realizzare un display MicroLED, sia esso rivolto i professionisti o all'intrattenimento domestico di fascia di lusso, è molto oneroso. Il motivo si può comprendere se si analizza la struttura dei pannelli. I MicroLED non sono LCD e non vanno pertanto confusi con i Mini LED. I diodi hanno dimensioni microscopiche e vanno a costituire i pixel, una differenza fondamentale che li distingue da tutti gli altri usi dei LED all'interno dei televisori.

Per ogni pixel vengono impiegati tre diodi: uno rosso, uno verde e uno blu, corrispondenti ai sub-pixel. Ciò significa che per un MicroLED Ultra HD come il 110" annunciato a fine 2020 sono necessari quasi 25 milioni di LED, ciascuno dei quali viene integrato individualmente all'interno di un chip. Depositare tutti i componenti sul circuito stampato per creare i pannelli richiede molto tempo e porta anche ad accumulare scarti. Questi ultimi incidono pesantemente sui costi: anche numeri molto ridotti di elementi difettosi implicano la necessità di sostituire decine di migliaia di LED con tutte le ricadute del caso sulle tempistiche.

Per ovviare a queste problematiche Samsung ha optato per un sistema differente. Anziché ricorrere a LED separati per ciascun subpixel si è pensato di integrare i tre elementi RGB (rosso, verde e blu) all'interno di un unico chip. In pratica si passa da un elemento per ogni subpixel ad un elemento per ogni pixel. A livello produttivo si tratta di un cambiamento di notevole portata: la dimensione dei chip aumenta rendendo più semplice tutto il processo. Il numero di chip da installare viene inoltre ridotto ad 1/3: su un Ultra HD si passa da quasi 25 milioni (tre per ogni pixel) a poco più di 8 milioni (uno per ciascun pixel). In parole più semplici il nuovo metodo semplifica tutte le operazioni, riduce la percentuale di scarti e accorcia i tempi, permettendo così di ridurre i prezzi.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da mediaworld.it a 449 euro oppure da Amazon a 671 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker