Sport

Palermo – Bisceglie 3 – 1 LE PAGELLE: / Lucca e Santana, che show!

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT





Si torna alla vittoria con il brivido dello 0 a 1 iniziale ma con l’autorevolezza del più forte. Non è il caso di lasciarsi andare in ottimismo perché il Bisceglie è apparso poca cosa. Ma se la squadra deve ancora fare passi da gigante sul piano del gioco, la giornata odierna fa registrare alcune interessanti novità: a cominciare dal ritorno di Santana, sorpresa e rivelazione di giornata e dalla crescita di Lucca che è stato il match winner. Dopo le polemiche post Avellino è comunque una boccata d’ossigeno.

PALERMO (4-3-3): Pelagotti 4,5; Accardi 6, Palazzi 6 (dal 37′ s.t. Broh s.v.), Somma 6, Crivello 5,5; Luperini 6,5 (dal 37′ s.t. Martin s.v.), De Rose 6, Santana 7,5 (dal 24′ s.t. Marconi s.v.); Rauti 6,5 (dal 26′ s.t. Kanoute s.v.), Lucca 8,5, Valente 5.

BISCEGLIE (3-5-2): Spurio 6; Altobello 5,5, Priola 5, Bassano 5,5; Tazza 6 (dal 44′ s.t. Gilli s.v.), Cittadino 6, Maimone 5,5 (dall’11 s.t. Romizi 5,5), Pedrini 6 (dall’11 s.t. Mansour 5,5), Giron 6; Sartore 5,5 (dal 44′ s.t. Musso s.v.), Rocco 6,5 (dal 2′ s.t. Cecconi).

Pelagotti 4,5: Dopo la peggiore settimana della sua carriera è ancora frastornato. Il gol in apertura di gara ce l’ha interamente sella coscienza perché il tiro di Rocco ha un grado di difficoltà bassissimo. Poi riesce nell’ordinaria amministrazione. Ma la sicurezza è un’altra cosa. Almeno questa volta il Palermo reagisce nel modo giusto.

Accardi 6: Sul gol del Bisceglie è un po’ sorpreso dal lancio a scavalcare la difesa. Dopo questo episodio però fa tutto bene, spinge in avanti con misura e offre il solito contributo atletico.

Palazzi 6: In affanno anche lui sul gol di Rocco e anche lui – come Accardi – dopo questo episodio si riprende bene facendo il difensore e il “regista” arretrato. Si sta cucendo addosso questo “anomalo” ruolo di difensore aggiunto.

(dal 37′ s.t. Martin) s.v.: Entra e batte il corner del 3 a 1. Piccola soddisfazione personale.

Somma 6: Senza sbavature ma senza nulla di particolare da segnalare. La partita offre un indice di difficoltà piuttosto basso e lui non va in difficoltà confermando piccoli progressi di condizione psicofisica.

Crivello 5,5: Prestazione sotto tono. Sbaglia tanto, non dà sicurezza sulle chiusure difensive ma assiste Santana che gravita qualche metro avanti sulla sua fascia.

De Rose 6: Non è appariscente come altre volte ma è prezioso perché è davvero l’unico ad assicurare il filtro a centrocampo. La presenza di Santana lo solleva dall’impostare tutte le azioni.

Luperini 6,5: Segna il terzo gol stagionale (evidentemente il Bisceglie gli porta bene) e quindi “ha ragione” lui, che per tutta la partita cerca l’inserimento vincente nell’area avversaria. Il gol di testa, oltretutto, è davvero bello sul piano tecnico. È in crescita atletica ma ancora deve trovare la sua migliore collocazione in campo. L’ammonizione nel finale gli costerà la squalifica.

(dal 37′ s.t. Broh) s.v.:

Santana 7,5: La grande qualità dei suoi piedi è superiore ai problemi di condizione fisica e all’usura del tempo. Nei primi 25′ è l’assoluto protagonista della gara, il gioco passa sempre dai suoi piedi e lui risponde alla fiducia con i due cross che innescano i gol del Palermo: quello per il gol di Luperini, in particolare, è un gioiellino. Anche nel secondo tempo regala altre due chicche: la prima è una “rabona” per servire un compagno ma soprattutto una rincorsa all’indietro per andare a chiudere su un avversario che stava scappando in contropiede. La sua autonomia purtroppo è ancora limitata ma è lui la migliore notizia della giornata.

(dal 24′ s.t. Marconi): Si piazza al centro della difesa, mandando Palazzi a centrocampo. Bentornato, dopo quasi due mesi: sembra essere già in discreta condizione.

Rauti 6,5: Rispetto a Kanoute, del quale prende il posto, è certamente più incisivo. Entra nelle azioni dei due gol, gioca molti palloni in chiave da attaccante anche se alla fine incide poco. Ma questa sua posizione in campo può essere una novità da ripetere. Becca una stupida ammonizione.

(dal 26′ s.t. Kanoute) s.v.: Quando entra lui il Palermo è già in debito d’ossigeno.

Valente 5: La presenza di Santana sulla fascia sinistra lo relega a comprimario e lui sembra soffrire il fatto di giocare meno palloni del solito. Ma il voto insufficiente gli spetta per la sua poca concretezza in fase offensiva: appena supera la linea dell’area da rigore entra in confusione.

Lucca 8,5: Segna il suo settimo gol stagionale con una zampata di opportunismo, e non è poco. Ma poi segna anche l’ottava rete , spaccando la porta avversaria e chiudendo la gara. È sempre presente nelle azioni offensive del Palermo: spreca un’ottima possibilità, da buona posizione, generata da un errore di Cittadino; nella ripresa il suo “peso” in area si sente ancora: manda alto di testa da buona posizione e inventa (e spara alto) un contropiede di 40 metri. E inoltre fa sempre “salire” la squadra con una buona protezione della palla. In quattro mesi ha fatto passi da gigante, altri quattro mesi così e diventa un buon giocatore di Serie B (almeno lui).

LEGGI ANCHE

LA CRONACA DEL MATCH

SERIE C, GIRONE C: I RISULTATI DELLA 24a GIORNATA

L’articolo Palermo – Bisceglie 3 – 1 LE PAGELLE: / Lucca e Santana, che show! proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker