Hi-Tech

Wear OS, il sideloading delle app sta per diventare più complicato

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il sideloading delle app su Wear OS, il sistema operativo per smartwatch e altri indossabili precedentemente noto come Android Wear, diventerà presto più complicato. Google sta già avvisando via email gli sviluppatori che realizzano app per la piattaforma. Attualmente, è sufficiente andare sul Play Store (direttamente dall'orologio), aprire la sezione "App sul tuo telefono" e da lì caricare ogni APK che si desidera; a partire dal 10 marzo, questo sistema non sarà più supportato.

Questa procedura risale ai vecchi tempi di Wear OS, quando le app per smartwatch erano in tutto e per tutto parte dello stesso APK dell'app per smartphone. Da qualche anno ormai, Google è passata a un modello multi-APK che comporta diversi vantaggi – per cominciare non è necessario dipendere da altri dispositivi, e visto che gli APK sono meno pesanti ci si guadagna tutti in termini di spazio occupato e tempi/dimensioni del download

Il rovescio della medaglia, tuttavia, è che, appunto, l'installazione e download delle app ora passa necessariamente attraverso il Play Store – a meno di non ricorrere a strumenti di sviluppo specifici come ADB. Niente di troppo difficile che possa spaventare uno smanettone esperto (tantomeno uno sviluppatore), ma evidentemente meno immediato della procedura ufficiale che c'è ora.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker