Hi-Tech

Huawei: OpenHarmony ha il primo partner europeo. Intanto Petal Maps si aggiorna

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il progetto OpenHarmony ha ora il suo primo partner europeo, stando a quanto dichiarato da Huawei in un comunicato stampa che annuncia la partnership tra la casa di Shenzhen e SECO (leader in sistemi integrati e soluzioni IoT). Con OpenHarmony, Huawei punta a realizzare un sistema operativo open source europeo, dedicato ad un ecosistema aperto di dispositivi di vario genere.

I dettagli non sono molto precisi, tuttavia sembra che lo scopo iniziale di OpenHarmony sia quello di proporre una soluzione software indirizzata al mondo dell'IoT (fatto che spiega anche la collaborazione con SECO), anche se l'azienda ha chiaramente altri obiettivi, visto che parla esplicitamente di "un nuovo modo di concepire i dispositivi e il loro utilizzo, partendo da un grande presupposto: oltrepassare i perimetri fisici dell’hardware e rivoluzionare il concetto di cosa un sistema operativo può fare".

Con tutta probabilità è il progetto OpenHarmony a incarnare meglio quelle che dovrebbero essere le reali caratteristiche di HarmonyOS, visto che la sua variante dedicata al mondo smartphone non sembra essere poi così diversa da Android. Ciò che sappiamo è che il progetto verrà seguito dall'Open Source Technology Center europeo di Huawei, già attivo per stabilire nuove collaborazioni con altre aziende e partner locali.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker