Hi-Tech

Anche Instagram intensifica la lotta contro negazionisti del coronavirus e no-vax

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Anche Instagram intensifica la propria lotta alla disinformazione e termina permanentemente l'account di Robert F. Kennedy Jr, una delle più note personalità negazioniste del coronavirus e dei vaccini degli Stati Uniti. Il suo account era seguito da oltre 800.000 persone, secondo il Wall Street Journal: la ragione specifica del ban è l'aver condiviso ripetutamente informazioni false sul coronavirus e i vaccini.

Curiosamente, la pagina Facebook di Kennedy è ancora online, e il social ha fatto sapere che "per il momento" non intende rimuoverla; ma non ha spiegato più nel dettaglio perché. Sembra un'azione contrastante con quanto detto appena un paio di giorni fa, ma questo tipo di battaglie si conducono su un terreno molto insidioso, in cui è necessario analizzare con cura ogni più piccolo dettaglio e sfumatura. Per completezza d'informazione, si osserva che anche il profilo Twitter di Kennedy è ancora online.

Kennedy, nipote del presidente John Fitzgerald Kennedy e avvocato ambientalista, è il fondatore di una no-profit chiamata Children's Health Defense, che è considerata una delle organizzazioni no-vax più grosse d'America, e del Center for Countering Digital Hate, da cui fuoriescono grandi quantità di invenzioni e bugie sul coronavirus SARS-CoV-2. È anche molto attivo nella lotta all'inquinamento e al cambiamento climatico.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da mediaworld.it a 449 euro oppure da Euronics a 549 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker