Hi-Tech

Tribunale obbliga Apple: i genitori possono accedere ai dati iCloud del figlio morto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple è stata obbligata dal Tribunale di Milano (1° sezione civile) a concedere ai genitori l'accesso alle foto e ai video del figlio morto in un incidente stradale avvenuto un anno fa. Nello schianto l'iPhone era stato distrutto, ma i dati erano rimasti memorizzati in iCloud. Dopo l'iniziale rifiuto, la Casa di Cupertino ha dovuto rivedere la sua posizione: i genitori del ragazzo potranno così conservare almeno alcuni ricordi del figlio.

Il provvedimento cautelare d'urgenza con la quale il magistrato Martina Flamini impone ad Apple di concedere l'accesso ai dati personali è il primo provvedimento di questo genere adottato da un Tribunale italiano. La magistratura prende così posizione su un tema dibattuto: che ne è dei dati che costituiscono l'identità digitale di una persona dopo la sua morte?

Si tratta di una mole di dati non indifferente, come vi raccontavamo anni fa, che può rischiare di rimanere inaccessibile ai familiari di chi non c'è più – anche se, come si dirà più avanti, la legge italiana è chiara al riguardo e, se applicata, evita che ciò si verifichi.


Il meglior rapporto qualità/prezzo del 2020? Xiaomi Mi 10 Lite, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 259 euro oppure da ePrice a 317 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker