Sport

Majo: “Mirri si ricordi che anche lo zio Renzo Barbera veniva contestato”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

Parla Valerio Majo. L’ex calciatore del Palermo ha rilasciato un’intervista per Carlo Brandaleone de Il Giornale di Sicilia nella quale parla del suo passato in rosa, ma anche dell’attuale squadra che sta avendo qualche difficoltà.

La vicenda calcioscommesse mi ha distrutto. Fui squalificato per tre anni solo perché ero capitano del Palermo – afferma Majo -. Tutti sanno in realtà che la presunta combine del match contro la Triestina fu ideata da Cecilli e Ronco – anche loro squalificati per tre anni -. Il resto della squadra prese un mese per omessa denuncia”.

Due periodi in rosa, dal 1974 al 1978 e dal 1983 al 1986: “Il primo fu sicuramente il più bello. Che centrocampo io, Vanello e Barlassina. L’anno dopo ci fu anche Pietro Maiellaro”.

Pochi sconti per l’attuale Palermo: “Purtroppo la classifica rispecchia il valore della squadra. Ne Parlo spesso con Vito Chimenti e mi addolora. Mirri dovrebbe ricordarsi che anche suo zio Renzo era contestato quando le cose andavano male. Un anno di transizione ci può stare”.

LEGGI ANCHE

PALERMO, IMPORTANTI SEGNALI DI VITALITÀ

GDS – “PALERMO, REBUS PER L’ATTACCO: SARANITI O RAUTI?”

 

L’articolo Majo: “Mirri si ricordi che anche lo zio Renzo Barbera veniva contestato” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker