Hi-Tech

Enel con FNM per lo sviluppo della mobilità ferroviaria ad idrogeno

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il mondo dei trasporti su rotaia sta guardando sempre con più interesse alle soluzioni Fuel Cell da utilizzare sui treni che percorrono tratte non elettrificate. Si pensi, per esempio, all'accordo tra FS Italiane e Snam. Enel Green Power ha annunciato di aver firmato un protocollo d'intesa con FNM (Ferrovie Nord Milano) per creare un gruppo di lavoro che avrà il compito di studiare e individuare la migliore modalità di fornitura di idrogeno verde prodotto usando esclusivamente energia rinnovabile, per la mobilità ferroviaria in Lombardia.

Questa collaborazione giocherà un ruolo importante all'interno del progetto "H2IseO" che era stato annunciato poco prima della fine del 2020. L'obiettivo finale di questo progetto è quello di creare in Lombardia quella che viene definita come la prima “Hydrogen Valley” italiana. Si punterà all'acquisto di nuovi treni ad idrogeno che saranno utilizzati dal 2023 sulla linea non elettrificata Brescia-Iseo-Edolo al posto di quelli attuali che utilizzano vecchi ed inquinanti motori diesel.

Successivamente, entro il 2025, la soluzione ad idrogeno verrà estesa anche al trasporto pubblico locale, con circa 40 mezzi gestiti in Valcamonica da FNMAutoservizi. Inoltre, il piano prevede la realizzazione di impianti alimentati da energia rinnovabile per la produzione di idrogeno destinato inizialmente ai nuovi treni.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker