Hi-Tech

Microsoft provò ad acquisire Nintendo: i giapponesi le risero in faccia

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Nel 2021 Microsoft si prepara a festeggiare i 20 anni di Xbox (bisognerà attendere sino a novembre per l'anniversario) e per l'occasione stanno cominciando ad emergere i primi speciali che ripercorrono la storia della console che ha portato l'azienda di Redmond nel mondo del gaming .

Uno di questi speciali è stato pubblicato su Bloomberg da Dina Bass e ci racconta alcuni degli aneddoti più interessanti – raccolti tramite varie interviste a molte figure chiave sia di Microsoft che dell'industria videoludica in generale – che hanno caratterizzato le fasi precedenti al lancio di Xbox. Tra questi ne figura uno decisamente curioso: il tentativo da parte di Microsoft di acquisire uno dei principali giganti del settore, niente meno che Nintendo.

In quel periodo Microsoft stava cercando di portare a segno delle acquisizioni in grado di porla in una posizione di vantaggio rispetto ai concorrenti del momento – in particolare Sony – e quindi cominciò ad esplorare potenziali investimenti presso le società più in voga. Tra queste figurano il tentativo di acquisizione di EA – rifiutato con un semplice "No, grazie" -, di SquareSoft (prima della fusione con Enix) – respinto a causa di un'offerta troppo bassa – e di Midway, quest'ultimo finito con un nulla di fatto in quanto le valutazioni di Microsoft portarono alla scoperta di una triste verità: rimuovendo la software house dal business PlayStation, questa non avrebbe portato alcun valore aggiunto all'azienda.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker