Politica

La frase di Gallera sui ritardi nei vaccini  che ha scatenato la bufera

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: POLITICA

AGI – Bufera sull’assessore alla Sanità della Lombardia, Giulio Gallera. Le parole con cui ha cercato di giustificare il ritardo nella somministrazione dei vaccini nella Regione, hanno provocato stupore anche nella Lega che ha dichiarato di no condividere il pensiero del ‘suo’ assessore, arrivando a dire che Gallera “non rappresenta il pensiero del governo della Lombardia”.

Ma andiamo con ordine. In mattinata nell’intervista dell’assessore si fa il punto sulla situazione vaccini in una delle regioni più colpite dal virus. “Abbiamo medici e infermieri che hanno 50 giorni di ferie arretrate. Non li faccio rientrare in servizio per un vaccino nei giorni di festa”.

Parole che rimbalzano sui social provocando la reazione degli utenti: “Noi le vaccinazioni le iniziamo lunedì, ha detto #Gallera Deve aver scambiato la pandemia con la dieta”, scrive Fabrizio Delprete su twitter. “Non richiamo i medici in ferie per vaccinare: e ha ragione, prima le vacanze e poi, se avanza tempo, si pensa alla salute dei lombardi”, sottolinea Lucrezia.

Le polemiche vanno avanti per tutta la giornata. In serata, però, è la Lega a prendere le distanze dall’assessore lombardo: “Le dichiarazioni dell’assessore Gallera non sono state condivise e non rappresentano il pensiero del governo della Lombardia. Non possono comunque essere strumentalizzate dal governo Conte per accusare la Lombardia di ritardi nella campagna vaccinale”, spiegano fonti di Via Bellerio.

Parole che suonano come una scomunica e una sfiducia politica. “Scusate, ma se fonti della Lega si premurano di far sapere alle agenzie che Gallera non rappresenta il governo della regione, mi spiegate di grazia – in questo cortocircuito istituzionale – cosa aspetti l’assessore (o il suo Presidente) a trarne le proverbiali conseguenze?”, si chiede il deputato Pd Filippo Sensi.

“Non meglio specificate fonti della Lega, scaricano per l’ennesima volta l’assessore alla Sanità della Lombardia, Giulio Gallera”, osserva Emanuele Fiano, della presidenza del Pd alla Camera. “Sta di fatto che sfiduciare l’assessore che per i lombardi ricopre il ruolo più importante in questa fase, per di più con una dichiarazione anonima, rende ancora più paradossale e confusa la situazione. La Lega sia chiara, stanno scaricando Gallera?”.

Più diretta la deputata Pd Lia Quartapelle: “La Lega fa sapere che Gallera non rappresenta il governo della Regione Lombardia. Finalmente lo dice anche la Lega: Gallera dimettiti!”.

Di “Fallimento della Giunta Fontana”, parla infine il vice presidente dei senatori dem, Franco Mirabelli. 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker