Sport

Palermo – Potenza 1 – 0 / LE PAGELLE: Luperini, Silipo e Odjer: tris d’assi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT







Sembrava stregata, una partita non spettacolare giocata con pazienza e intelligenza. Alla fine il Palermo ha avuto ragione, grazie alla zampata di Luperini nel finale che premia la maggior pressione del Palermo, soprattutto nella ripresa. Il primo tempo è stato tattico, giocato sotto ritmo e senza molti brividi. Ma nella ripresa il Palermo ha meritato il premio finale e il bottino sarebbe stato più congruo senza almeno quattro parate decisive di Marcone, il portiere avversario che non poteva debuttare meglio di così.

Terza vittoria di fila per i rosanero che continuano a rimontare in classifica e che stavolta hanno messo in campo doti diverse da quelle mostrate nelle ultime gare. L’effetto Barbera si fa sentire.

PALERMO (4-2-3-1): Pelagotti s.v.; Almici 6, Peretti 6 (dal 1′ s.t. Accardi 6), Marconi 6, Crivello 6,5; Odjer 7, Broh 5,5 (dall’8′ s.t. Luperini 7); Kanoute 5,5 (dall’8′ s.t. Silipo 7), Rauti 5,5 (dal 27′ Lucca 6), Floriano 6,5; Saraniti 6,5.

POTENZA (3-5-2): Marcone 8; Di Somma 6 (dal 40′ s.t. Spedalieri s.v.), Boldor 6, Coccia 6,5; Viteritti 6 (dal 36′ s.t. Nigro s.v.), Coppola 5,5, Compagnon 6, Iuliano 5,5 (dal 31′ s.t. Fontana s.v.), Panico 6; Ricci 5,5, Volpe 5 (dal 1′ s.t. Sandri 5,5).

Pelagotti s.v.: Spettatore a sbafo. Potevo parare io e non sarebbe cambiato nulla.

Almici 6: Primo tempo timido, secondo tempo da esterno offensivo, costantemente in proiezione offensiva. “Allarga” la difesa avversaria, mette in mezzo anche qualche buon pallone ma è meno preciso del solito.

Peretti 6: Esce, probabilmente per infortunio, dopo un primo tempo non complicato giocato però con grande attenzione e con costante anticipo sugli attaccanti avversari.

(dal 1′ s.t. Accardi 6): Partita serena perchè si gioca costantemente nell’altra metà campo e lui resta solo a presidiare.

Marconi 6: Anche lui, come Peretti, ha gioco facile sulle estemporanee azioni offensive dei lucani. Sempre concentrato, utile anche per impostare.

Crivello 6,5: Interpreta il ruolo in modo particolarmente offensivo, insieme a Floriano produce una grande quantità di gioco magari non sempre finalizzato nel migliore dei modi. Però il Palermo, sopratutto nel primo tempo, gioca molto a sinistra. E il merito è anche suo.

Odjer 7: Il migliore, forse anche perchè ha riposato nella scorsa partita. E’ il solito trottolino che recupera palla e imposta con personalità. Anche lui soffre per la mancanza di spazi ma gestisce il gioco con pazienza e continuità. Se poi avesse fatto gol con quel tiro al volo da fuori area a 8′ dalla fine avrebbe meritato la statua.

Broh 5,5: Non ci sono spazi e non riesce a “inventarseli”: ha anche le gambe pesanti e quindi non riesce a esprimersi come nelle ultime partite. Poche giocate e piuttosto banali.

(dall’8′ Luperini) 7: E’ il match winner. Gli basta un sontuoso inserimento a tre minuti dalla fine per diventare l’eroe di giornata. Da quando è entrato ha cercato di piazzarsi lì dove avrebbe potuto inventarsi la giocata vincente. Che infatti è arrivata. E’ un ritorno più che positivo dopo una lunga sosta: deve ancora trovare il ritmo ma oggi va benissimo così.

Kanoute 5,5: Goffo e macchinoso, sono più le volte in cui rallenta l’azione che non quelle in cui produce qualcosa di positivo. Su un rimpallo susseguente a calcio piazzato ha la palla buona per sbloccare il risultato ma la sua conclusione non inquadra la porta. Già nel primo tempo era arrivato in ritardo su una buona palla di Floriano. Ci sta che venga sostituito a inizio ripresa.

(dall’8′ Silipo) 7: Neanche il tempo di entrare e si inventa una grande giocata individuale che produce la prima vera occasione da gol grazie a un tiro a giro che il portiere riesce a deviare sopra la traversa. Entra subito in partita e cerca di vivacizzare il gioco con qualche giocata personale. E’ sua la giocata che porta al gol Luperini. Premio meritatissimo a una partita di straordinaria intensità.

Rauti 5,5: Passo indietro. Il Potenza è murato dietro la linea di centrocampo e lui non ha gli spazi per andare in progressione. Non riesce mai a rendersi pericoloso, gioca spesso spalle alla porta.

(dal 27′ s.t. Lucca) 6: Nemmeno il tempo di entrare e di testa va vicino al gol. Va a fare densità in area avversaria ma non riesce a inventarsi altre palle gol.

Floriano 6,5: E’ uno dei più attivi del fronte d’attacco, soprattutto nel primo tempo, ma non incide quanto dovrebbe perchè si intestardisce a fare sempre la stessa giocata, rientrando verso il centro e diventando prevedibile. Però gioca tanti palloni e questo testimonia la sua voglia e la personalità. A metà ripresa una sua conclusione sotto la traversa avrebbe meritato miglior fortuna. All’attivo anche un bel traversone per Kanoute che taglia l’area avversaria e sul quale il compagno arriva con un attimo di ritardo

Saraniti 6,5: E’ in fiducia e si vede nelle poche volte in cui può giocare la palla, a volte perfino con insospettabile cifra stilistica. La cosa più bella della gara la fa con un tiro non semplice dal limite dell’area che sfiora il palo. Poi va vicino al gol con un colpo di testa appena sopra la traversa. Poi ancora una conclusione in diagonale fa gridare al gol ma la palla esce di un niente. Bilancio positivo.

LEGGI ANCHE

SERIE C, GIRONE C: I RISULTATI DEI RECUPERI

LA CRONACA DEL MATCH

L’articolo Palermo – Potenza 1 – 0 / LE PAGELLE: Luperini, Silipo e Odjer: tris d’assi proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker