Hi-Tech

Apple taglia le commissioni su App Store, ma non per tutti

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Negli ultimi mesi Apple si è trovata a dover fare i conti con il fuoco incrociato da parte degli sviluppatori, i quali hanno seriamente contestato le politiche di App Store messe in atto dalla casa californiana. L'azienda di Cupertino ha ricevuto diverse accuse di posizione dominante, arrivando persino ad attirare l'attenzione delle autorità statunitensi, ma ora sembra che qualcosa stia per muoversi nel verso giusto.

Apple ha infatti annunciato il nuovo App Store Small Business Program, un nuovo programma di sostegno dedicato alle piccole realtà che popolano lo store digitale di iOS, iPadOS e macOS, grazie al quale verrà ridotta la percentuale di guadagni che Apple intasca su ogni transazione (tranne che sugli abbonamenti ricorrenti). Come ben sappiamo, la divisione attuale prevede che lo sviluppatore trattenga il 70% dei ricavi, lasciando il restante 30% all'azienda californiana.

Il nuovo programma dimezza quest'ultima quota in favore di una più equa redistribuzione che lascerà l'85% dei ricavi nelle tasche degli sviluppatori, mentre ad Apple spetterà il 15%. Il nome del programma include il termine Small Business per un motivo ben preciso: queste condizioni saranno accessibili solo a quegli sviluppatori che generano meno di 1 milione di dollari di ricavi all'anno, mentre non cambierà nulla per le realtà più grandi.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Phone2Go a 629 euro oppure da Euronics a 699 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker