Politica

"M5s deve pesare di più nel governo", dice Luigi Di Maio

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: POLITICA

Nel governo il M5s deve pesare di più. Casaleggio e Di Battista sostengano la maggioranza”. Luigi Di Maio, intervistato dalla Stampa, invita Alessandro Di Battista a “trovare una soluzione che soddisfi entrambe le parti e che, soprattutto, rafforzi il M5s. O si capisce che l’obiettivo è uno e si rema tutti nella stessa direzione, oppure la vedo dura”.

Vale per il Movimento, ma vale anche per Rousseau, lascia capire l’ex capo politico e ministro degli Esteri. Quanto a Casaleggio, al fatto che non si sia presentato agli Stati generali e che abbia lasciato intendere che tutto era già deciso, Di Maio replica: “Io ho visto tutti i partecipanti molto soddisfatti. Questo è importante. Poi se a qualcuno non è piaciuto va bene, è legittimo. Ma siamo in democrazia e decide la maggioranza”.

E se Di Battista ha parlato di un vertice genuflesso davanti ai padroni, il ministro degli Esteri si augura che “non si riferisse al Movimento. Alessandro ha molte energie in questo periodo. È un bene. Di mio ho sempre diffidato da chi crede di essere il titolare della verità assoluta. E se non ricordo male, anche lui la pensava così”.

In un’altra intervista a Il Fatto Quotidiano, sempre su Di Battista, Di Maio spiega che “non si può più dipendere da una singola persona, quella fase è finita. Per questo abbiamo bisogno di un organo collegiale” anche perché “l’era delle leadership carismatiche è finita. Parlare di condizioni secondo me non è l’approccio giusto per costruire insieme. Se decidesse di farlo ne sarei felice, come lo sarei per altri amici di percorso”. Poi aggiunge: “Credo che Alessandro abbia intenzione di entrarci, altrimenti tanto rumore per cosa?” .

Capitolo Forza Italia: “In questo momento serve massimo dialogo e ognuno può portarlo avanti dalle proprie posizioni”, sottolinea Di Maio. “Bettini, che stimo, ha ricordato che l’appello di Berlusconi arriva da una forza di opposizione. E anche il capo di FI ha precisato questo”. Ma su un possibile ingresso di Forza Italia nel governo, taglia corto: “Non mi risultano richieste di questo tipo”. E non va letto in questo modo neanche l’emendamento per proteggere Mediaset dalla scalata di Vivendi: “Nessuno scambio. C’è stata un’azione molto chiara da parte del ministero dello Sviluppo economico per tutelare un’azienda italiana, come abbiamo sempre fatto”, assicura Di Maio. 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker