Hi-Tech

TikTok chiede chiarimenti sul ban USA e l'amministrazione Trump non risponde

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

TikTok chiede chiarimenti sul suo destino all'amministrazione Trump che, ad un giorno dalla scadenza dell'ultimatum, non ha ancora fornito dettagli al riguardo. La prossima data dell'articolata vicenda coincide il 12 novembre: a partire da domani, secondo quanto stabilito dal Dipartimento del Commercio statunitense a metà settembre, TikTok non potrà più effettuare una serie di attività che rendono possibile l'utilizzo della piattaforma socia negli Stati Unitil: si va dallo stop ai servizi di hosting, content delivery e peering, al divieto di utilizzarne il codice, le funzioni e i servizi negli Statesi. In sintesi, senza di esse il blocco sul suolo statunitense sarebbe totale.

Per contrastare questi provvedimenti TikTok ha presentato alla Commissione per gli investimenti esteri negli Stati Uniti (CFIUS) una richiesta di proroga del ban di altri 30 giorni che sarebbero utili per provare a concretizzare l'ipotesi della vendita del ramo statunitense di ByteDance con l'intervento di Oracle e Walmart – ipotesi che aveva ricevuto l'approvazione da parte dello stesso Trump. Il problema evidenziato da TikTok sta nel fatto che a poche ore dalla scadenza dell'ultimatum il CFIUS non si è ancora pronunciata in alcun modo sulla richiesta. Alla luce di questa situazione TikTok ha presentato una nuova istanza presso una Corte di Appello degli Stati Uniti con l'obiettivo di rimandare ulteriormente il ban.

In una nota fornita ai colleghi di The Verge un portavoce di TikTok sottolinea:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker