Sport

Ghirelli: “Derby? Mi sono beccato insulti sui social. È stato seguito il regolamento”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

Il derby PalermoCatania che si è giocato lunedì 9 novembre rimarrà nella storia per le condizioni in cui i rosanero lo hanno giocato. Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, in un’intervista per TuttoC.com, ha però voluto sottolineare l’assoluto rispetto del regolamento.

Questo non è calcio, lo ripeto da mesi – afferma – . Però tutti insieme abbiamo stabilito che dobbiamo provare a giocare e dobbiamo farlo. Mi sono beccato tanti insulti sui social ma è stato seguito il regolamento, che prevede di giocare nel caso di 13 giocatori disponibili, con due portieri compresi”.

“Purtroppo il Palermo aveva due squalificati e quindi aveva a disposizione solo 11 titolari più un portiere di riserva – continua – . Per fortuna sul campo la sfida è stata viva, con i rosanero che hanno sfiorato la vittoria nonostante la mancanza di cambi. Certo che giocare senza pubblico e con gli uomini contati è come darti una coltellata. Ma per il valore economico e sociale che ha il calcio dobbiamo andare avanti. Speriamo che il derby di ritorno potrà essere completamente diverso“.

Il presidente parla anche di possibili soluzioni in caso di stop al campionato: “Chi governa deve avere diverse idee d’emergenza. Non sappiamo come proseguirà il campionato quindi non sappiamo di certo quale soluzione adotteremo. Io mi auguro, ovviamente, di non fermarmi mai. Ora però inutile dire quale sarà lo scenario, l’unica cosa che possiamo dire è che noi potremmo utilizzare anche il periodo degli europei”.

LEGGI ANCHE

PALERMO, EMERGENZA NO STOP

PALERMO, UN PAREGGIO DA SOGNO

PALERMO, LA SOLITUDINE DI MATRANGA IN PANCHINA

LE PAGELLE IRONICHE

L’articolo Ghirelli: “Derby? Mi sono beccato insulti sui social. È stato seguito il regolamento” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker