Hi-Tech

Booking.com, Hotels.com, Expedia: dopo la pandemia una grave falla di sicurezza

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

In piena pandemia quasi stona parlare di siti di viaggi e vacanze, obbligati com'è a stare chiusi in casa o comunque a rimandare tutti i sogni di evasione a momenti più sicuri, sanitariamente parlando. É vero però che quanto successo a Prestige Software sia particolarmente grave, e rischi di avere importanti conseguenze nel caso in cui qualche malintenzionato della rete se ne sia accorto.

"Prestige Software" non dirà niente alla stragrande maggioranza delle persone, ma Booking.com, Expedia e Hotels.com sì. Ebbene, la prima è la società che gestisce (e aggiorna) sul cloud le disponibilità delle strutture ricettive ospitati sulle seconde, dunque le prenotazioni e tutte le modalità di pagamento. Ad esempio, quando viene effettuata una prenotazione di una camera su Booking, lo stato di quella camera viene aggiornato non solo su Booking, ma anche su tutte le altre piattaforme collegate, dunque pure su Hotels.com ed Expedia.

Website Planet ha scoperto una falla su un bucket S3 di Amazon Web Services creatasi addirittura nel 2013 tramite cui sono rimasti esposti più di 10 milioni di file per un totale di 24,4GB. Tra questi, informazioni personali degli utenti, account, password e dati bancari.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker