Sport

Repubblica – “Palermo, dagli inglesi ad Arkus: fine di un’era”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

“Negli ultimi tre anni della sua gestione Maurizio Zamparini avrebbe venduto a chiunque, persino a un percettore di pensione sociale”. Queste le parole contenute nel quotidiano “La Repubblica” che analizza i vari passaggi di società fino al fallimento. Zamparini con circa 50 milioni di debiti alla fine del 2016, cercava un compratore.

Il primo a proporsi fu Paul Baccaglini. L’ex iena di origini italo americane aveva già creato dei fondi di investimento (come Integritas Capital) ed era ad un passo dall’acquistare la società. Tatuaggio rosanero e diventa presidente per due mesi. Poi l’offerta crolla in seguito ad un confronto con Zamparini, possibilmente per i tanti debiti del club.

Dopo Baccaglini però arriva Follieri, ma anche con lui il tutto si risolve in un nulla di fatto. La palla allora passa agli “inglesi” Clive Richardson e John Michael Treacy che acquistano il 100% delle quote senza versare mai un soldo. E il Palermo torna nelle mani di Zamparini.

E’ in quel momento che la società verrà affidata al duo Daniela De Angeli – Rino Foschi fino all’ultimo passaggio di consegne alla Arkus Netwok dei Tuttolomondo che fa sprofondare la società e la fa scomparire dal calcio professionistico.

LEGGI ANCHE

BIAGIANTI A GAZZETTA: “CATANIA, RICORDA QUEL 4 – 0 CONTRO IL PALERMO”

L’articolo Repubblica – “Palermo, dagli inglesi ad Arkus: fine di un’era” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker