Hi-Tech

Netflix, in USA il prezzo cresce: come l'hanno presa gli abbonati?

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Negli Stati Uniti Netflix da pochi giorni ha aumentato tutte le tariffe: da 8 a 9 dollari per il piano Base, da 11 a 13 per quello Standard, da 14 a 16 per il Premium. E anche se al momento non ci sono notizie che riguardino l'Europa, abbiamo visto in passato come queste politiche poi col tempo vengano estese anche da queste parti.

Una delle chiavi del successo della piattaforma di streaming, nel tempo, è stata la possibilità di ammortizzare il canone mensile suddividendolo con altri utenti – familiari, amici o sconosciuti che siano. Un sondaggio condotto da Kill The Bill Cable su un campione di utenti USA prova a fotografare la situazione del mercato a stelle strisce, analizzando l'insofferenza del pubblico verso l'aumento del prezzo, e le tendenze in merito alla condivisione dell'account e dunque della password. Non a caso Netflix, specie in questo periodo di lockdown in tante regioni del mondo, è stato uno dei bersagli preferiti per il phishing.

Il 47,5% del campione di utenti preso in esame ha dichiarato di non aver mai condiviso la password dell'account con qualcuno che non vivesse fisicamente nella propria casa. Il 25,6% ha invece dichiarato di averlo fatto, coinvolgendo sempre un familiare, ma non stretto. Il 9,2% inoltre ha dichiarato di condividerlo con un figlio che non vive però nella stessa abitazione. E poi c'è il 17,7% che ha deciso almeno una volta di spartire account, spese e password con un amico. Insomma, sembra che negli USA la condivisione degli abbonamenti sia per larga parte una pratica che avviene nella cerchia più stretta degli abbonati, ovvero quella familiare.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 623 euro oppure da Unieuro a 699 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker