Hi-Tech

Elezioni USA 2020, hacker rubano 2.3 milioni di dollari ai Repubblicani

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Le elezioni USA si avvicinano e, oltre a tutti gli altri temi in gioco, non c'è tregua sul fronte della cybersecurity. Solo un paio di giorni fa, il sito ufficiale della campagna elettorale di Donald Trump era stato hackerato, e per una buona mezz'ora aveva mostrato dei testi modificati.

Oggi è toccato alle casse dei repubblicani del Wisconsin: stavolta gli hacker hanno sottratto 2,3 milioni di dollari dal conto utilizzato per finanziare la campagna per la rielezione di Trump. I pirati informatici sarebbero riusciti a manipolare le ricevute dei pagamenti a quattro fornitori di servizi per la campagna elettorale, riuscendo così ad intascarsi direttamente i soldi.

La notizia è stata confermata da Andrew Hitt, il capo del partito nel Wisconsin, che ha spiegato come la prima attività sospetta fosse stata intercettata il 22 ottobre; un problema perché, come ha spiegato lo stesso, negli ultimi giorni pre elezioni c'è bisogno di soldi per avere la libertà di prendere decisioni rapidamente.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker