Hi-Tech

Windows 10 sta per rendere più complicato il plug and play?

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Su Windows 10 è in arrivo una nuova modifica alla gestione degli aggiornamenti opzionali che interessano i dispositivi cosiddetti "plug and play", cioè quelle periferiche come stampanti, joypad, chiavette, dischi esterni, scanner e così via che il sistema riconosce e configura da solo senza bisogno di interazione da parte dell'utente. È emerso che, in alcuni casi, l'esperienza d'uso del plug & play potrebbe peggiorare, costringendo l'utente a prendere attivamente parte a un processo che prima era completamente automatico.

L'annuncio di Microsoft è il seguente: dal 5 novembre, la distinzione tra aggiornamenti automatici e quelli da fare manualmente sarà più marcata su Windows Update. Questo, dice l'azienda, permetterà all'utente di avere più controllo sui driver dei dispositivi plug & play. Gli aggiornamenti driver automatici saranno installati la prima volta che si collega una periferica P&P o quando un produttore pubblica un aggiornamento.

Il problema occorre quando il driver automatico non è disponibile. In questi casi, attualmente Windows cerca il driver tra gli aggiornamenti opzionali e, se lo trova, installa quello; nel nuovo scenario, invece, questo passaggio sarà completamente ignorato, e si passerà direttamente al messaggio di errore "driver non trovato". La periferica, quindi, non funzionerà finché l'utente non si dirige personalmente su Windows Update e controlla tra gli aggiornamenti opzionali se è disponibile qualcosa.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 463 euro oppure da eBay a 640 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker