Hi-Tech

Apple e Amazon indagate in Germania: fanno cartello per sfavorire la concorrenza

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple e Amazon finiscono nel mirino dell'antitrust tedesco: si apre così un nuovo fronte, slegato comunque da quello degli Stati Uniti in cui le due aziende – assieme a Facebook e Google – sono accusate di porre in atto sul mercato comportamenti contrari alla libera concorrenza.

Bloomberg riporta che il Bundeskartellamt del Ministero Federale dell'Economia e dell'Energia (l'agenzia antitrust) avrebbe avviato un'indagine nei confronti delle due società, ree di aver creato un cartello per impedire a soggetti terzi di vendere prodotti Apple sul marketplace di Amazon fintantoché Apple stessa li vende direttamente sulla piattaforma di e-commerce. Questa forma di estromissione si chiama brandgating, ed è vietata.

Come spiega la stessa autorità tedesca, la pratica può servire anche per contrastare la diffusione e la vendita di prodotti contraffatti, ma il più delle volte viene sfruttata per favorire un partner commerciale a scapito di tutti gli altri. Amazon ha risposto alle accuse affermando che mai ha eliminato dalla sua piattaforma rivenditori terzi senza un valido motivo. Quando in passato si è verificata una situazione del genere, è stato unicamente per proteggere gli utenti dalla commercializzazione illegale delle merci.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Phonemaxi a 390 euro oppure da Amazon a 469 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker