Hi-Tech

Google nei guai anche in Italia: i nostri dati per il vantaggio sulla concorrenza

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Google torna nell'occhio del ciclone in Europa e, dopo le indagini richieste dai concorrenti in sede comunitaria, si apre in Italia un'istruttoria per "abuso di posizione dominante nel mercato italiano del display advertising". Insomma, anche nel nostro Paese Big G potrebbe fare la fine fatta in Francia lo scorso anno, quando fu multata dall'Antitrust locale – guarda caso – proprio per "abuso di posizione dominante nel mercato degli annunci pubblicitari". E, andando a ritroso, non si possono dimenticare le tre maxi-multe ricevute per lo stesso motivo a livello comunitario, di cui l'ultima da 1,49 miliardi di euro comminata a marzo 2019.

In un quadro legislativo e commerciale estremamente complesso, si inserisce ora l'istruttoria aperta oggi dall'AGCM su un tema – quello della raccolta pubblicitaria online – di grande importanza. In Italia la raccolta pubblicitaria online vale più di 3 miliardi di euro, ed è la seconda fonte di ricavi del settore dei media.

L’Autorità contesta l’uso discriminatorio della mole di dati, raccolti attraverso le proprie applicazioni, che impedisce ai concorrenti di competere in modo efficace. Forti ricadute anche sui consumatori.


Il meglior rapporto qualità/prezzo del 2020? Xiaomi Mi 10 Lite, in offerta oggi da Mobzilla a 238 euro oppure da Amazon a 295 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker