Hi-Tech

WeChat si salva: la Corte d'Appello respinge il ban statunitense

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Dopo aver assistito al salvataggio in extremis di TikTok, la situazione si appresta a migliorare anche per WeChat, visto che nelle ultime ore è stato scongiurato il blocco immediato dell'applicazione negli Stati Uniti.

In particolare, i 3 giudici della nona Corte d'Appello hanno respinto la richiesta avanzata dal Dipartimento di Giustizia la quale – se accolta – avrebbe costretto Apple e Alphabet a rimuovere immediatamente WeChat da App Store e Play Store, in quanto la sua distribuzione sul suolo statunitense sarebbe stata considerata illegale. Il mancato accoglimento deriva dal fatto che il governo non è stato in grado di dimostrare alla corte l'esistenza di motivazioni valide per poter richiedere il ban istantaneo (mancano infatti le condizioni minime necessarie, ovvero il sussistere di un danno immediato e irreparabile).

Il caso non è comunque da considerarsi completamente archiviato, in quanto è in sessione una nuova discussione prevista per gennaio 2021, quindi quella attuale è da considerarsi come una momentanea boccata d'ossigeno per WeChat e per tutti gli utenti che utilizzano giornalmente l'app di messaggistica (oltre 19 milioni solo negli Stati Uniti).


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 465 euro oppure da eBay a 640 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker