Hi-Tech

Samsung e Stanford: display record con 10.000 PPI di densità

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Ricordate quando Steve Jobs presentò il Retina Display (sono passati più di dieci anni ormai…), dicendo che la densità di 326 pixel per pollice (PPI) è la massima distinguibile dall'occhio nudo quando si guarda il display di uno smartphone alle distanze abituali "da smartphone"? Beh, Samsung e l'università di Stanford hanno realizzato uno schermo OLED con una densità di qualcosa come diecimila PPI, circa 30 volte oltre la normale Retina – più di 10 volte superiore a quelle di smartphone come Sony Xperia XZ Premium e Xperia Z5 Premium, che arrivavano a 805 PPI, e quasi sette volte il display record realizzato da Google e LG un paio d'anni fa). Un display con risoluzione 8K standard 16:9 (7,680 x 4.320 pixel) con questa densità avrebbe una diagonale di nemmeno 0,9". Metà diagonale di un Apple Watch.

Produrre un pixel così piccolo è, con le tecnologie attuali, impossibile; i ricercatori hanno optato per un altro approccio, sfruttando il fenomeno della risonanza luminosa. Detta in termini molto semplici, le onde luminose risuonano tra due superfici realizzate appositamente in modo tale da creare colori diversi partendo da un OLED bianco. Naturalmente qui parliamo di fenomeni che avvengono nell'ordine di grandezza dei nanometri; le onde luminose di vari colori diventano quindi dei piccolissimi pixel che, organizzati in matrice, creano il display.

Naturalmente siamo in una fase super iniziale del progetto, quella del laboratorio: chissà quanti anni ci vorranno per produrre in massa un pannello del genere. Del resto non c'è fretta: giusto adesso stiamo cominciando ad aggredire gli 8K, un monitor o un televisore con una densità del genere manco un array da quattro RTX 3090 riuscirebbe a gestirlo con framerate abbordabili. In molti si potrebbero chiedere addirittura che senso potrebbe avere uno schermo del genere; la risposta sta nella realtà virtuale.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker