Hi-Tech

Amazon deve tenere conto dell'alto rischio di infortuni: dipendenti USA pagati di più

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il tasso di infortuni presso i magazzini di Amazon è talmente alto che negli Stati Uniti si sta pensando ad una legge per inserire l'azienda in una classe di rischio separata. In effetti il provvedimento non è rivolto espressamente all'azienda di Jeff Bezos, ma la descrizione dei requisiti è decisamente specifica. Si parla infatti di imprese che:

  • Hanno un marketplace online dove vendono i prodotti direttamente e ospitano venditori terzi
  • Vendono beni prodotti a marchio proprio
  • Offrono servizi di stoccaggio e spedizione per conto di venditori terzi
  • Usano veicoli autonomi e robotizzati nelle loro strutture
  • Enfatizzano tempistiche di evasione degli ordini molto rapide e monitorano la velocità dei dipendenti
  • Offrono opzioni di consegna lo stesso giorno o entro il giorno successivo.

Diciamo che, Amazon a parte, non vengono in mente molte altre aziende che soddisfino tutti i punti in oggetto. In effetti è proprio l'unica, come hanno confermato i politici di Seattle che hanno proposto la nuova categoria di rischio (chiamandola "Fulfillment center", peraltro).

Se passerà la legge, questo in concreto significa che Amazon dovrà (negli USA, naturalmente) corrispondere ai suoi dipendenti un'indennità di infortunio oraria più alta: si parla del 15% circa. Per gli altri magazzini tradizionali, invece, dovrebbe essere ridotta di addirittura il 20%. I nuovi indennizzi di Amazon sarebbero più alti di quelli corrisposti a categorie di lavoratori come forze dell'ordine, operai che trasformano il legno con strumenti automatizzati e molti altri ancora.


Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro è in offerta oggi su a 558 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker