Hi-Tech

Il nuovo modello AI di Facebook rivoluziona le traduzioni automatizzate

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Da ormai diversi anni il mondo della traduzione automatizzata è cambiato notevolmente, ma il nuovo modello realizzato da Facebook si prepara a rivoluzionarlo: andiamo con ordine e cerchiamo di capire il perché e il motivo per cui questo settore è molto più interessante di ciò che si possa pensare.

IL PROBLEMA DEI TRADUTTORI AUTOMATIZZATI

La sempre più ampia presenza di algoritmi di Machine Learning ha gradualmente contribuito ad aumentare la qualità dei testi tradotti automaticamente da strumenti come il noto Google Translate (ma è solo la punta dell'iceberg di un campo incredibilmente più vasto), dal momento che l'allenamento delle reti neurali ha permesso agli algoritmi di essere sempre più capaci di estrapolare il contesto in cui si trovano le parole, in modo da assegnare il giusto significato alla traduzione.

Nel settore della traduzione, dedurre il contesto di un discorso, una frase o un dialogo è fondamentale, al fine di essere certi di poter riportare in maniera corretta lo stesso concetto nel target language (la lingua verso cui si traduce) e il fatto che le macchine stiano diventando sempre più capaci a farlo può rappresentare, nei prossimi anni, una vera sfida per il lavoro del traduttore (anche se campi come la poesia, i testi musicali e la letteratura restano ancora impossibili da decifrare per gli algoritmi).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker