Hi-Tech

Microsoft forza l'installazione delle PWA di Office su Windows 10

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Microsoft sta forzando l'installazione di alcune Progressive Web App di Office su alcuni computer Windows attraverso un aggiornamento obbligatorio. In altre parole: il sistema si riavvia senza il permesso dell'utente, che magari nel processo perde eventuale lavoro non salvato, e tutto ciò che è cambiato a procedura ultimata è che ci sono alcune nuove icone nel menu Start. Tra l'altro, le app si avviano sempre attraverso il browser Edge, sviluppato da Microsoft stessa – anche se si è impostato un altro browser predefinito.

Le PWA erano state inizialmente osservate solo su sistemi Windows 10 registrati nel circuito Insider, facendo quindi pensare a qualche tipo di beta test tra un gruppo ben preciso di utenti; tuttavia, nelle ore successive, segnalazioni sono arrivate anche su dispositivi con build completamente stock e ufficiali. Al momento è difficile capire con che criterio l'aggiornamento sia stato distribuito: nessuno di noi in redazione l'ha ricevuto, per esempio, e i casi noti si concentrano prevalentemente negli Stati Uniti.

Microsoft ha finora sempre giustificato gli aggiornamenti obbligatori, molto odiati perché forzano il riavvio del computer rischiando di perdere i dati non salvati, dicendo che servono a chiudere falle critiche di sicurezza e bug urgenti. Il ragionamento, tuttavia, perde notevolmente di credibilità quando questo strumento viene usato per installare quella che è a tutti gli effetti pubblicità. Le PWA di Office sono comparse a utenti non abbonati, quindi può essere visto come un tentativo di invogliare l'utente a provare un servizio gratis con funzioni basilari e sottoscrivere un abbonamento premium.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker