Hi-Tech

TIM, stop alle truffe: servizi a pagamento più sicuri e bloccati sulle nuove SIM

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Vi ricordate il polverone che (finalmente) si è sollevato questa estate sui VAS (value added services), ovvero i servizi a pagamento attivati indebitamente dagli operatori? La vicenda ha prodotto un bel terremoto nel settore, e ora TIM ha comunicato ufficialmente gli impegni definitivi assunti con l'AGCOM in materia.

BLOCCO SULLE NUOVE SIM

Entro novembre, infatti, TIM introdurrà sulle nuove SIM il blocco di default per la fornitura di servizi VAS da parte di provider terzi: le uniche eccezioni saranno costituite dai servizi bancari, da quelli per il mobile ticketing, per il trasporto pubblico, per i trasporto e per il voting. Ciò significa che l'utente interessato a fruire di servizi VAS dovrà richiedere espressamente la rimozione di questa barriera di sicurezza, attraverso una procedura completamente gratuita che consentirà di verificare il consenso in maniera univoca.

Insomma, detta così sembra un bel passo avanti: una situazione praticamente capovolta rispetto al passato, dove i servizi a pagamento si attivavano in maniera involontaria ed automatica, ed era poi difficoltoso ottenerne la disattivazione.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker