Hi-Tech

iPhone rallentati: una nuova class action riporta la vicenda in tribunale

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

In molti ricorderanno la vicenda degli iPhone rallentati a causa del peggioramento delle condizioni di salute della batteria, un caso che ha visto il suo epilogo solo lo scorso maggio, quando è stato approvato il risarcimento da 500 milioni di dollari che Apple dovrà versare nelle tasche degli utenti che hanno preso parte alla class action (si parla di un rimborso di 25$ a testa).

Oggi scade il termine ultimo per poter fare richiesta di risarcimento e, contemporaneamente, arriva anche una nuova class action che punta a tenere viva l'attenzione sul tema. La notizia arriva direttamente dalla Corte Distrettuale Nord della California, dove è stata depositata una nuova causa nei confronti dell'azienda di Cupertino.

L'accusa è quella di aver rimosso da iOS gli strumenti per il monitoraggio della batteria, i quali avrebbero potuto svelare un difetto degli iPhone che Apple ha voluto tenere nascosto. Più nel dettaglio, si sostiene che la società abbia esplicitamente progettato delle batterie inadatte ai fabbisogni energetici dei suoi smartphone e del loro software.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 470 euro oppure da Unieuro a 567 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker