Hi-Tech

Google conferma l'impegno nell'hardware e promette che Project Soli tornerà

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

L'evento hardware che Google ha tenuto ieri non sarà probabilmente ricordato tra quelli più ricchi di novità. La casa di Mountain View ha presentato una doppietta di smartphone Pixel, la nuova Chromecast, e un nuovo altoparlante Nest, lasciando invariata il resto del catalogo – quindi portatili Pixelbook, smart display, auricolari e altri dispositivi Nest. Pur tenendo conto dell'inevitabile impatto che la pandemia determina sui progetti di Google e delle aziende che operano nel mercato high tech, ci si chiede quali siano i piani dell'Azienda per quanto riguarda un ramo di attività che si affianca al business principale – quello della pubblicità.

La persona più qualificata per rispondere è Rick Osterloh, capo della divisione hardware di Google che nel corso dell'evento Launch Night In ha dichiarato come lo sviluppo di dispositivi hardware sia un impegno destinato ad essere rispettato anche nel lungo periodo. Osterloh ha aggiunto di essere orgoglioso dei progressi compiuti nell'espansione della famiglia di prodotti Made by Google, nonostante le sfide che il 2020 ha portato con sè.

Nel presentare i nuovi dispositivi il dirigente ha posto l'accento sul fatto che sono più economici rispetto a quelli lanciati in precedenza. È un risultato che, per quanto riguarda gli smartphone, Google ha raggiunto scegliendo di non proporre modelli di fascia alta, concentrandosi invece sui medio gamma. Questa scelta per forza di cose porta a escludere dalla piattaforma hardware sia i SoC più potenti del mercato – Pixel 5 e 4a 5G sono basati sullo Snapdragon 765G – sia le funzionalità utili ma non indispensabili, come Project Soli.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker