Hi-Tech

Trump vs. WeChat e TikTok, gli ultimi sviluppi in tribunale

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La "saga" di Trump vs. i social cinesi, in particolare TikTok e WeChat, si arricchisce di due nuovi capitoli. Nel primo caso, il giudice ha imposto alla Casa Bianca di decidere entro oggi se rinviare ulteriormente il ban o se comparire in tribunale per difendere il provvedimento; nel secondo caso è la Casa Bianca che passa all'attacco, chiedendo al giudice di sospendere l'ingiunzione che blocca l'applicazione del ban di WeChat.

TIKTOK

Una volta firmato l'ordine esecutivo di Trump, che parlava di emergenza nazionale, la Casa Bianca si è mossa per espellere TikTok dal mercato americano. TikTok ha fatto ricorso dicendo che l'ordine era incostituzionale e mosso da fini politici. La data iniziale del ban era stata fissata al 20 settembre, ma era stata poi spostata di una settimana alla notizia del possibile accordo con Oracle e Walmart. Non è tuttavia detto che l'accordo si concretizzerà: non solo le società non sembrano essere perfettamente allineate sui termini precisi, ma la Cina ha già paventato la possibilità di rifiutare il nulla osta all'operazione (e da qualche settimana può effettivamente esprimere l'ultima parola sulla vendita di aziende tech a entità straniere).

Quindi se il ban non sarà posticipato si terrà un'udienza domenica con gli esponenti di TikTok e della Casa Bianca per valutare se il ricorso di ByteDance sarà accolto.


Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Tecnosell a 455 euro oppure da Amazon a 542 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker